10mar

serie C: Sangue e arena, alla Libellula Arena l'Alba sconfitta 3-0

| Visualizzazioni (391) | Torna indietro |

serie C: Libellula Volley - L'Alba Volley 3-0

25-14, 25-16, 25-22

 

La cornice è da serata speciale: auto parcheggiate sino a molto distante dalla Libellula Arena, folla che si accalca, tribune piene, "parterre de roi" alla presenza di Mario Sasso, grande allenatore e grande esperto di pallavolo, giornalisti, editori come Borsalino patron di Idea, ma anche allenatori ed atleti di altri sport, Abet Basket, Hockey, calcetto.

Tutto è pronto per una grande festa dello sport e per una partita di cartello, con atlete di grandissimo valore su entrambi i fronti, a reiterare una rivalità tra Bra ed Alba che ha radici lontane, ma che si sa esprimere - in questo caso - tra due società di grande valore e rispetto reciproco.

La partita vale la supremazia nel campionato di serie C, dopo la sconfitta delle braidesi all'andata sul campo di Alba ma anche dopo l'affermazione delle Libellule in coppa Piemonte.

Libellula arriva alla sfida con +4 in classifica, quindi non rischia il primato ma evidentemente una vittoria lancia un'opa fortissima sulla classifica finale!

Il sestetto di coach Oriana Arduino è costituito da Rossana Cammardella in palleggio, Montà opposta, Vinciarelli e Panetta bande, Garnero e Martina al centro (Elisa Cammardella libero); risponde coach Salomone con Montefameglio al palleggio, Pilotti opposta, Olocco e Nada Bande, Sciolla e Barroero centrali (Colletta libero).

Le Libellule partono con veemenza strappando subito al 7-3; la lettura della partita vede immediatamente in palla Chiara Martina, che sarà la top scorer dell'incontro e che si rivela una vera fonte di guai per le ospiti bianco-blu, sia grazie all'intesa con il palleggio Rossana Cammardella, sia dal servizio dove sfodera palle avvelenate.

Le Albesi non ritrovano le punte di diamante dell'andata: si temeva la Olocco devastante della prima partita e l'alternanza con Matilde Barroero al centro, vere spine nel fianco al match di andata;  questa sera coach Oriana Arduino ha saputo mettere una squadra in campo attentissima ai dettagli e che non ha lasciato spazi alle punte di diamante albesi.

Libellula fugge ad un abissale 18-7 e le albesi iniziano ad innervosirsi ed a commettere errori anche ingenui.

Il primo set si chiude con un 25-14 che non lascia presagire nulla di buono in casa albese.

Tentativo di reazione delle ospiti al rientro in campo con un break al 2-4. E' Alice Panetta a salire in cattedra questa volta che impatta al 4-4 con un ottimo ace demoralizzante per le avversarie. Si procede punto a punto sino al 10-10. Poi sono le Libellule a riavviare il loro gioco devastante e si giunge al 15-11.

A questo punto purtroppo un infortunio al ginocchio del capitano delle ospiti Matilde Barroero ferma il gioco.

Soccorsi in campo con una coda polemica ed al limite della rissa di un tifoso albese che fa sospendere la partita per una ventina di minuti. La persona viene isolata e la presenza delle forze dell'ordine chiamate dalla società ospitante rimette la cronaca sullo sport. Registriamo con piacere la dissociazione a fine partita del dirigente della squadra albese "Kenzo" dal comportamento del singolo tifoso: scuse accettate ed episodio archiviato!

Al capitano Matilde Barroero ovviamente vanno gli auguri di una pronta guarigione ed un veloce rientro in campo da parte di tutta Libellula.

Riprende quindi la partita e le squadre dimostrano di non aver perduto la concentrazione. Le padrone di casa allungano con una cavalcata guidata da Vinciarelli, Montà e Garnero. 18-13, poi 22-14, sino al 25-16 finale.

2-0 per Libellula significa già la sicurezza del proprio cammino in classifica ma le ragazze ci coach Oriana non sono sazie e devono esorcizzare l'unica sconfitta dell'anno che coincide con la loro prova più incolore e assolutamente al di fuori della media delle loro prestazioni.

Rientrano quindi in campo determinate e per nulla disponibili a lasciare anche una sola briciola alle avversarie.

Ovviamente le ospiti devono giocarsi il tutto per tutto: la ex Irene Nada si improvvisa nel ruolo inedito di motivatrice del gruppo, chiamando le compagne al centro campo ad ogni punto, sia esso perso o vinto. Sono proprio lei ed una grintosissima Sciolla (ottima la sua prestazione stasera) a tenere alti gli scudi albesi e il set si sviluppa con una leggera prevalenza delle ospiti.

6-9 per le Albesi proprio su un punto di Sciolla.

Ma Anna Montà e Chiara Martina suonano la carica e riportano sotto le Libellule, 10-10.

Punto a punto sino al 17-17, con Olocco e Nada in mostra per le albesi e Martina e Garnero che rispondono immediatamente.

Strappo finale tutto di colore Libellula, come le ragazze ci hanno ormai abituato per tutto l'anno: al momento topico mettono nella partita il grande cuore Libellula!!!

sul 23-21 Chiara Martina mette giù una gran palla regalando alle Libellule ben tre match ball.

Spetta ad Anna Montà l'onore del punto finale con una gran diagonale che fotografa il definitivo 25-22 e 3-0!

Esplodono gli spalti e sventolano le bandiere di Libellula Volley. Pacifica invasione di campo e foto di famiglia con atlete del giovanile, dirigenza e tifosi.

Galleria fotografica

Necessariamente ora si guarda alla classifica, e Libellula continua a dominare allungando a +6 sulla seconda che ora è il temibile Novara. Terzo l'Alba a +7.

Altro aspetto statistico: la Libellula Arena è un campo inespugnato da ormai due campionati e due coppe Piemonte!

Quella giocata era la 19ma partita, ne mancano sette, il campionato quindi è ancora lungo, non bisogna distrarsi né considerarsi già arrivati. Manca la sfida diretta con il Novara, che sarà alla penultima partita e che probabilmente sarà la partita decisiva del campionato.

Ora le Libellule sono convinte della loro forza, ma la prossima partita sarà in trasferta su un campo pericoloso, Cuneo, che ha mostrato una forte crescita e che nell'ultimo periodo ha portato molti punti a casa, non ultimo un punto strappato alla seconda forza del campionato, il Novara.

Massima concentrazione e "continuamos liderando! Arriba Libellula!!!!".

 

Libellula Volley

Via Gabotto, 120
12042 - Bra (CN)
info@libellulavolley.it

Seguici sui social

Libellula Volley è Social!
Puoi seguire le nostre partite, i nostri calendari, anche su Facebook e Instagram! Cosa aspetti! Seguici!